Come creare una strategia di Vendita Online efficace 

vendita online

La Vendita Online è un canale di business utilizzato da un numero crescente di aziende in tutto il mondo. Il motivo di queste scelte sta proprio nel fatto che i consumatori digitali sono sempre di più: solo in Italia, nel 2019, gli acquisti online superavano i 31,5 miliardi di euro, registrando un +15% rispetto al 2018.

E' stato rilevato un boom di vendite online ancora più considerevole nel periodo del lockdown, il cui trend non ha accennato a scendere.


Il mondo della vendita online non si limita ai settori merceologici d'interesse per il consumatore finale (B2C) ma riguarda anche il commercio tra aziende (B2B). Basti pensare che il 75% delle aziende italiane utilizza gli e commerce per (almeno) alcune delle fasi dei propri processi commerciali.

Che dire, è un settore dove sempre più attori prendono parte alla commedia. Allo stesso tempo però ci sono ancora importanti spazi di manovra nei mercati online. È un settore non ancora saturo.

Perchè non sfruttare l'occasione?

I 7 punti fondamentali per una strategia di vendita online efficace

Di seguito elenchiamo gli elementi imprescindibili (che abbiamo riassunto in 7 punti cardine) attraverso i quali una strategia di vendita online di successo DEVE assolutamente passare.

1) Avere un Ecommerce funzionale e funzionante. Sembrerà una cosa banale da dire, ma non lo è. In molti pretendono di poter vendere unicamente dalla pagina Facebook o utilizzando Whatsapp (questo avviene spesso tra le piccole attività locali, ma non risparmia anche le strategie di alcune aziende più strutturate, purtroppo). Altri pensano che basti inserire un banner con un pulsante che rimandi ad una mail attraverso la quale raccogliere gli ordini. La verità è che ti serve un vero e proprio negozio online, funzionante, comodo, intuitivo e veloce, per stimolare l'interesse all'acquisto nel nostro target.

Chiaramente, a seconda del settore, dei prodotti/servizi e degli obiettivi, la struttura del tuo Ecommerce potrà cambiare (ad esempio gli e-commerce B2B mediamente differiscono per alcuni aspetti da quelli B2C).

2) Capire a chi ti stai rivolgendo. Il tuo pubblico medio in che fascia di età si trova? Quali sono i suoi gusti? Come si comporta solitamente in fase di acquisto? Sono tutte domande che dovrai porti, a partire dai dati storici in tuo possesso. È verissimo che il funzionamento degli acquisti offline è diverso dall'online, ma da qualcosa dovrai pur partire. Farlo raccogliendo tutte le informazioni che hai in possesso sulla tua clientela sarà il primo passo da fare. Starà poi al webmaster cui ti rivolgerai tradurle e incrociarle con le regole di internet

vendita online

3) Studiare le regole del tuo business, Online. L'errore che fanno molti imprenditori è quello di pensare che il web sia la stessa cosa della realtà. La verità è che il mondo digitale ha effettivamente ricreato un sorta di specchio della realtà in rete, replicandone alcuni aspetti, ma stravolgendone altri.

Come detto in precedenza, è fondamentale che tu parta da tutta la conoscenza in tuo possesso, ma dovrai poi calarla in internet, studiando le abitudini, le preferenze, i bisogni che il tuo pubblico chiede di soddisfare online. Anche questa parte di analisi, comunque, è bene che venga gestita da un esperto di web marketing, con l'utilizzo anche di Software e competenze specifiche di settore. Autonomamente potrai trovare alcuni strumenti gratuiti come Google Trends, o blog con approfondimenti di settore che sicuramente potranno aiutarti a comprendere meglio. Sarà poi l'analisi quotidiana dei dati che arriveranno dal tuo negozio online a fornirti gli strumenti per poter ottimizzare le performance, strada facendo, in un'ottica continuativa.

4) Studia i tuoi Competitor Online. Anche qui non è detto che siano gli stessi della vita reale. Potresti ritrovarti a competere, ad esempio, con grandi piattaforme come Amazon o Ebay, le quali sono fornite oramai di ogni genere di prodotto. Non dovrai pensare come scalzarli (quasi impossibile), ma a come imitarli intelligentemente, magari per implementare quella nuova strategia che svolterà le tue vendite da un mese all'altro. Chiaramente, contestualizzandola coerentemente col tuo business.

Copiare è un'arte, lo hanno sempre detto.

5) Organizzare la logistica. Non puoi pensare ad uno shop online senza aver prima organizzato la logistica in tutti i suoi aspetti: trasporti, gestione del magazzino e degli ordini. Ricorda che una spedizione veloce, precisa e conveniente (ho detto poco) può fare veramente la differenza. È uno degli aspetti cui i consumatori digitali badano di più (soprattutto i più esperti).

6) Stanziare un budget per il Marketing. Non penserai mica che basti mettere online un sito per far sì che questo venda, vero? O meglio, ci possono essere dei casi in cui una strategia così audace funzioni, ma nella maggior parte non sarà così. A meno che tu non possegga un brand già posizionato nella sua nicchia di riferimento con un sito altrettanto posizionato a livello di SEO, DOVRAI ASSOLUTAMENTE INVESTIRE NEL WEB MARKETING.

Content, Advertising, Social Media, Newsletter... ognuno di questi canali sarà linfa vitale per il tuo Ecommerce. Che sia un reparto interno alla tua azienda a farlo o un'agenzia esterna, questa sarà la chiave per farti strada nella giungla del web e per aumentare le vendite.


7) Curare la Customer Care. Hai presente quando ti arrabbi molto perchè stai cercando di risolvere un problema e nessuno dell'assistenza ti risponde? Ecco, evita questa spiacevole possibilità per il tuo negozio online. Delega subito qualcuno (una risorsa interna o esterna) per curare il rapporto con i clienti. Una customer care presente, gentile ed efficiente invoglierà i consumatori a tornare da te e, magari, a rilasciare recensioni positive sul tuo e commerce (altro aspetto fondamentale per far crescere le vendite).

vendita online

Abbiamo scelto di non scendere nei tecnicismi proprio per dare una panoramica concreta e reale di come un Ecommerce dovrebbe funzionare e attraverso quali pratiche dovrebbe passare la sua gestione.

Pensaci seriamente, perchè a fronte di un investimento comunque ragionevole (se calcolato con cura) potresti davvero ottenere dei grandi risultati. MA, non prenderla alla leggera, cura ciascuno dei 7 punti sopracitati e possibilmente affidati a qualcuno che sappia farlo di mestiere, almeno per gli aspetti più specifici al di fuori delle tue competenze.

Vuoi approfondire alcuni dei nostri casi di successo nella vendita online?
(Sia B2C che B2B)