Trasloco Puntata 2: Il palazzo e Le stanze




Nel corso di quest’anno abbiamo deciso di affrontare una serie di investimenti tecnologici imponenti per la nostra piccola e snella azienda. "Snella” l’azienda…non il sottoscritto eh…
Abbiamo deciso di commissionare all’esterno la creazione di un software completamente nuovo sul quale andremo a realizzare tutti i nostri progetti web e non solo.
I lavori stanno procedendo ad una velocità che non ci aspettavamo e ci rendiamo conto che la direzione è quella giusta: un sistema eccellente per dare soluzioni altrettanto eccellenti.
Io e Ramona volevamo che questa modalità si riflettesse e si respirasse anche nel luogo in cui accogliamo i clienti.
San Giovanni in Persiceto ospita nel cuore del suo centro storico Palazzo Castelvetri, un edificio di epoca ottocentesca di interesse storico - architettonico per i beni culturali, oggetto di recente restauro che gli ha ridonato quella bellezza e quell’autorevolezza che vorremmo ci rappresentasse.



Abbiamo quindi suddiviso le stanze dei nostri uffici in tre spazi precisi:
- lo studio: uno spazio con una grande scrivania che sembra sospesa nel vuoto grazie ad una supporto in vetro praticamente invisibile. Deve essere quello spazio a disposizione di tutti, nel quale non fare solo "banali” riunioni ma dove poter scarabocchiare idee, analisi, cretinate, scherzi, ecc su una lavagna imponente che domina un’intera parete. E’ quella stanza che viene inondata di luce ad ogni ora del giorno, quella luce che deve accendere i nostri neuroni.
- il laboratorio: uno spazio dove programmatori, web designer e social media manager lavorano gomito a gomito per trovare le soluzioni migliori alle richieste dei clienti. Tra un caffè e un po’ di musica è quel luogo dove avviene la vera e propria produzione
- la direzione: uno spazio dove il boss (e suo marito) cercano di tenere dritto il timone e di correre verso la meta. Un luogo dove ricevere anche i clienti e mostrare loro le idee avute insieme in modo confortevole, in un ambiente che vuole assomigliare più ad un rilassante salotto che ad un freddo ufficio.
Ognuno di questi ambienti è dominato dalla luce naturale che entra prepotente dalle ampie finestre. Tanta luce, tante idee.
Venite a trovarci, anche solo per un saluto, e diteci se i nostri uffici non sono bellissimi.
Simone Resca




AUTORE

Simone Resca
simone@tecnotrade.com